Sei stanca di avere i capelli lunghi, hai voglia di cambiare?
Oppure hai già i capelli corti, ma non senti più tuo il taglio e hai voglia di rinnovare il tuo taglio corto con un nuovo look?
Forse sei in un periodo della tua vita in cui ci sono cambiamenti radicali magari di lavoro, di famiglia o sentimentali.
Qualunque sia la tua svolta, senti l’esigenza, probabilmente, di fare un ulteriore passo per cambiare la tua vita.
Questo passo ad esempio potrebbe essere un taglio di capelli oppure un nuovo taglio corto in caso tu avessi già un taglio corto.

Non stiamo parlando di una semplice spuntata o delle classiche 3/4 dita di taglio, ma di un taglio corto nel vero senso della parola.

Ma per non spaventarti troppo, ripercorriamo insieme l’evoluzione del taglio corto femminile per tranquillizzarti e convincerti ancora di più per rivoluzionare il tuo look con taglio drastico.
Guardiamo l’evoluzione…

I primi tagli corti erano chiamati “Garconne” la derivazione è maschile, e tutto ha inizio alla metà degli anni Venti. È un’evoluzione delle Flapper e diventa il primo taglio femminile che scopre totalmente le orecchie. Questo taglio rappresenta una femminilità androgina che vuole trasmettere indipendenza abbinato a giacca a doppiopetto, pantaloni e cravatta tutto questo dovuto da una situazione politica instabile e di conseguenza un’estrema libertà di pensiero in campo artistico, sessuale e scentifico.

Lo stile Garconne verrà affermato grazie al cinema, attrici e icone di quell’epoca e dagli anni Trenta in poi questo stile esclusivamente mascolino viene integrato nella società come stile unisex dando vita ad una nuova estetica femminile non considerandola più “trasgressione”.

Un altro taglio corto femminile che ha segnato la storia dei tagli corti è stato chiamato il “taglio folletto”, che nasce nel 1953 come rivisitazione del classico caschetto, quando Audrey Hepburn lo sfoggia nel film Vacanze Romane per poi diventare un vero cult negli anni ’60 con la super modella Twiggy e con di Mia Farrow il cui pixie fu realizzato da Vidal Sasson.

Forse ancora più indimenticabile il taglio corto di Lady D creato da Sam McKnight nel 1990, un taglio che è diventato un’icona, segnò il suo cambio look della principessa che fin da subito conquistò milioni di donne in tutto il mondo è sdoganò il taglio corto.

E di nuovo il taglio del 1989 di Juliend’ys a Linda Evangelista.

Ecco le foto dei tagli che abbiamo citato.

 

Scopriamo, invece, i tagli di oggi, di cui anche molte celebrità hanno deciso di optare.

C’è ad esempio il “pixie haircut” che è un taglio corto scalato che lascia più scoperti collo, nuca e le parti laterali della testa, facendo concentrare l’attenzione sulla parte alta della nuca.
Può essere definito come un’evoluzione del bob e può essere realizzato in diverse varianti: morbido, pieno, molto geometrico, sfilato, molto corto, più soffice che sfiora collo e orecchie, con frangia, con ciuffo.

Ci sono anche tagli che hanno nella parte laterale della nuca più lunghi e ricordano molto una silhouette maschile ma con le punte più alleggerite, quindi più lungo sotto e più corto sopra.

Se vuoi un taglio ancora più deciso e audace si può anche optate per tagli più forti in cui le linee geometriche e le rasature laterali annullano il volume creando delle asimmetrie e livelli diversi.
Un taglio che è lavorato molto dall’alto permettendo uno styling diverso e versatile. Così avrai la possibilità di cambiare più spesso.

Il taglio corto, però, richiede un’attenzione maggiore, ovvero che fosse tagliato almeno una volta ogni mese/ mese e mezzo perché rimanga sempre perfetto. I prodotti di styling, se piacciono, sono adatti e aiutano per avere ciocche più definite sia per chi vuole un look disordinato sia per chi vuole un look con una brillantezza maggiore, basterà usare wax (cera) o spray.

Ecco qualche esempio di taglio, guarda le immagini

 

Anche la fashion blogger Cara Delevingne ha optato per un super taglio corto, eccola in alcune foto recenti.

Anche nelle prossime sfilate e nelle prossime tendenze che andranno nelle prossime stagioni, vedremo sempre più spesso modelle con tagli corti.
Infatti alcune modelle, hanno già chiesto a Simone di curarle il proprio look per le loro prossime campagne, sfilate e servizi fotografici proprio con un taglio corto.

Molto importante è anche nel taglio corto optare per delle sfumature molto leggere per dare un po’ di movimento per enfatizzare la parte alta del taglio.

Ecco con il taglio corto potrai risolvere tanto tempo di lavorazione a casa, in oltre ti sentirai più libera e il tuo taglio corto di darà un senso di sicurezza maggiore, di un cambiamento, di svolta con una forte carica sensuale che conferisce il taglio corto.

Prenota ora l’appuntamento per il tuo taglio, per avere una ventata di freschezza, chiama allo 0521-627992
oppure manda una mail a info@trilloparrucchieri.it

Grazie per la lettura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *